LA RICETTA DI MICHELE CURCIO: TORTA SALATA “LA BELLA E LA BESTIA”

In: Lands of goodness informa mercoledì, 5 aprile, 2017

Una “favolosa” creazione carica di simboli romantici ma dai sapori autentici e forti, tipici della cucina calabrese

Michele, un giovane cuoco piuttosto restio a parlare di sé, si scioglie nell’inventare le sue ricette. E allora prende il volo sulle ali della sua fervida fantasia, rivelando un animo sognatore.

Nasce così questa “favolosa” creazione, carica di simboli romantici, ma dai sapori autentici e forti, tipici della cucina calabrese. Un piatto insolito per una tavola di Pasqua un po’ diversa.

“Si, avete letto bene, ho preso spunto dalla favola per questa torta salata. Ho deciso di chiamarla cosi perché il colore “grigiastro” della farina di grano saraceno ricorda molto l’aspetto grezzo della Bestia, ma con un cuore roseo che io ho voluto dare con l’aggiunta dello speck. Poi il riso l’ho aggiunto per ricordare il terriccio dove nasceva la più bella delle Rose, che ho aggiunto in superficie facendola con lo speck. E infine, pensando al cuore della Bella, ho aggiunto della mozzarella, bianca come la purezza che aveva nel cuore. Il tutto si fonde con qualche sottiletta, per fondere insieme questo bellissimo connubio d’amore. Ora basta fantasticare su questa bellissima storia d’amore, prepariamola insieme!!!”

INGREDIENTI:

  • 4 uova
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di olio di semi
  • 200 gr di Farina d'la Mea di Grano Saraceno
  • 50 gr di farina 00
  • 20 gr di olive verdi
  • 150 gr di speck a fette
  • 100 gr di mozzarella
  • 5 sottilette
  • 40 gr di parmigiano
  • 200 gr di risotto (dal gusto preferito, io l’ho fatto alle carote)
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo
  • sale, pepe

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa cuocete il vostro risotto preferito e una volta tiepido mettetelo in frigorifero per almeno 2 ore.

Quando il risotto sarà completamente freddo, iniziate a sbattere le uova e montatele molto, aggiungendo l’olio a filo, poco per volta.

Successivamente aggiungete alternandoli il latte e le farine, questa volta mescolando con una spatolina.

Aggiungete il lievito, il formaggio, una fettina di mozzarella tagliata a cubetti e le olive a rondelle. Mescolate e aggiustate di sale e pepe.

Prendete il riso e aggiungetelo delicatamente al composto.

Oleate uno stampo da 22/24 cm e mettete un disco di carta forno alla base, versate metà del composto e livellate bene.

Adagiatevi le fettine di mozzarella (che avrete tagliato almeno un’oretta prima e lasciate sgocciolare dentro della carta da cucina), metà dello speck, le sottilette, l’altra metà dello speck e terminate con un po’ di formaggio grattugiato. Chiudere il tutto con la metà del composto messo da parte prima.

Spolverare a piacere con un cucchiaio di pangrattato.

Infornate a 170° per circa 30/40 minuti. C’è questo salto di 10 minuti perché la cottura dipende dalla consistenza del vostro riso, comunque quando toccando l’impasto vedrete che si è compattato, spegnete il forno e lasciate la torta dentro con lo sportello socchiuso.

Servire tiepida, decorandola con una bella Rosa fatta con delle fettine di speck.

E ora non mi resta che augurarvi Buon Viaggio in questa Meravigliosa Favola portata sulla vostra tavola di Pasqua!

Comments

Leave your comment

Top